Robert W. Gore, Presidente Emerito di W.L. Gore & Associates e inventore della tecnologia GORE-TEX®, è scomparso all'età di 83 anni

L'inventore, leader e filantropo è deceduto serenamente a casa, dopo una lunga malattia.

NEWARK, Delaware, USA (18 settembre 2020) - Robert W. "Bob" Gore, presidente emerito del consiglio di amministrazione di W.L. Gore & Associates, società globale nel settore della scienza dei materiali la cui mission è migliorare la vita umana attraverso i progressi tecnologici, è deceduto il 17 settembre all'età di 83 anni.

Bob Gore, le cui scoperte scientifiche hanno dato origine all'abbigliamento tecnico per outdoor GORE-TEX® Outerwear e hanno aperto la strada a progressi in svariati settori tra i quali quello dei tessuti tecnici ad alte prestazioni, dei dispositivi medicali, dell'esplorazione dello spazio e della filtrazione, ha assunto il ruolo di presidente emerito nel 2018, dopo 57 anni di servizio nel Consiglio di amministrazione di Gore, 30 dei quali in qualità di presidente. Bob è stato anche presidente dell'azienda Gore dal 1976 al 2000.

Durante il suo mandato come presidente della società, Gore è diventata un'impresa di valore miliardario. In un suo discorso celebrativo, nel 1996, Bob ha detto: “Vogliamo lasciare un'eredità alla società e alle generazioni future: neonati con cuori ricostruiti chirurgicamente che vivono grazie ai nostri prodotti medicali; governi di società libere, in grado di proteggere più efficacemente i cittadini grazie ai nostri prodotti per il settore difesa; comunità con ambienti più puliti e più sani grazie ai nostri prodotti filtranti e sigillanti. E perché no? anche persone che apprezzano ancora di più le attività all'aria aperta grazie al nostro abbigliamento tecnico per outdoor GORE-TEX®”.

Un inventore prolifico

L'impegno di Bob nei confronti delle attività di ricerca e sviluppo lo ha portato a scoprire, nel 1969, una nuova, versatile forma polimerica, il politetrafluoroetilene espanso (ePTFE). L'introduzione di questo nuovo, rivoluzionario materiale ha spalancato un mondo di possibili prodotti e ulteriori innovazioni. Ha infatti consentito di realizzare una miriade di nuove applicazioni tra cui GORE-TEX® Fabrics, il primo tessuto per abbigliamento tecnico impermeabile e traspirante al mondo, un prodotto che, negli anni, è diventato sinonimo di attività all'aria aperta.

L'innovativo ePTFE di Bob è stato creato alla fine degli anni '60 del secolo scorso, quando la grande sfida nel campo della ricerca era rappresentata, per Gore, dallo sviluppo di prodotti per l'informatica, l'esplorazione dello spazio e la difesa. A quell'epoca, i progressi dell'elettronica indicavano chiaramente un futuro dominato dai circuiti integrati miniaturizzati, dove i cablaggi sarebbero stati sempre meno necessari, man mano che i computer diventavano sempre più piccoli.

Una notte di ottobre 1969, mentre studiava un nuovo processo per allungare il PTFE estruso allo scopo di ottenere nastro per filetti di tubi, Bob scoprì che il polimero poteva essere "espanso". La scoperta avvenne dopo una serie di esperimenti infruttuosi, in cui aveva tentato di ottenere un allungamento di barre riscaldate di PTFE pari a circa il 10 per cento.

Le giuste condizioni per ottenere l'allungamento del PTFE si rivelarono controintuitive: : invece del lento allungamento del materiale riscaldato, è stata l’applicazione di una trazione improvvisa e accelerata a causare inaspettatamente un'espansione di quasi il 1000 percento. Ciò ha determinato la trasformazione del PTFE solido in una struttura microporosa composta principalmente da aria.

Il progresso continuo del campo della tecnologia e delle applicazioni dell'ePTFE ha consentito a Gore di fornire soluzioni innovative per un'ampia gamma di settori. Oggi, l'ePTFE è alla base di prodotti utilizzati ovunque, dalle profondità dello spazio agli organi del corpo umano. Negli anni, Bob ha ottenuto nove brevetti relativi alla sua attività con i fluoropolimeri. È stato eletto alla National Academy of Engineering in segno di riconoscimento dei suoi successi in campo tecnico e nel 2006, è stato ammesso alla National Inventors Hall of Fame.

Nel corso della sua lunga carriera, ha ricevuto molte altre onorificenze, tra cui il premio John W. Hyatt della Society of Plastics Engineers per i benefici apportati alla società attraverso l'uso della plastica e la medaglia Perkin per l'innovazione nella chimica applicata con conseguente sviluppo commerciale da parte della Society of Chemical Industry (sezione americana). Bob è stato anche un membro attivo dell'American Chemical Society e vincitore del Carothers Award 2019 (sezione Delaware).

Primi anni di vita

Bob era nato il 15 aprile 1937 a Salt Lake City, Utah, ed era il maggiore dei cinque figli di Wilbert L. (Bill) e Genevieve W. (Vieve) Gore, fondatori di W.L. Gore & Associates (Gore). Bill aveva cominciato a lavorare per DuPont dopo la seconda guerra mondiale e fu poi trasferito alla stazione sperimentale di DuPont nel Delaware.

Nella fase di transizione, Bill e Vieve acquistarono un terreno a Newark, nel Delaware, e iniziarono a costruire una casa con l'aiuto di Bob e del resto della famiglia Gore. Bob trascorse un'adolescenza normale: suonava il trombone, faceva atletica e partecipava al comitato studentesco.

Ha conseguito la laurea in ingegneria chimica presso l'Università del Delaware e la laurea magistrale e un dottorato di ricerca in ingegneria chimica presso l'Università del Minnesota.

Come suo padre, Bob era un imprenditore nato. Durante il secondo anno di college, una sua precoce intuizione tecnica contribuì a dare il via all'azienda dei suoi genitori, fondata nel 1958 nel seminterrato della casa di famiglia nel Delaware.

Per mettere a frutto il potenziale ancora inesplorato del fluoropolimero PTFE, la società nei suoi primi anni si occupò di forniture per il settore dei conduttori e cavi. Nel 1969, la tecnologia messa a punto per i cablaggi portò l'azienda sulla Luna, come parte della storica missione Apollo 11.

Un mentore per gli altri

Nel 1976, Bob succedette a suo padre come presidente e CEO di Gore. Sotto la sua guida, l'azienda raggiunse il vertice del successo tecnologico. "Bob Gore aveva capito che l'innovazione può avere origini molto diverse, purché lo spirito imprenditoriale sia incoraggiato e promosso", ha affermato l'attuale CEO di Gore, Jason Field. "L'innovazione come attività, ovvero fare le cose con le mani, sperimentare, testare e osservare, è un concetto che è stato instillato nella nostra filosofia aziendale in modo coerente e produttivo durante tutto il mandato presidenziale di Bob, sia al vertice aziendale che nel Consiglio di Amministrazione".

Bob ha inoltre conferito focalizzazione e disciplina al processo di innovazione, consentendo all'azienda di rimanere competitiva in un contesto commerciale globale sempre più complesso. La sua inequivocabile promessa aziendale, ovvero "i nostri prodotti fanno quello che diciamo che fanno", ha trasformato Gore in una società leader del settore a livello mondiale.

"Tutti gli Associati Gore, dai tecnici ai commerciali, consideravano Bob un leader, un mentore e un personaggio fondamentale per il proprio successo personale e quello dell'impresa", ha affermato Field.

“Sono certo di parlare a nome di tutti gli Associati quando dico di essere diventato un leader grazie alla guida di Bob. La sua passione per la qualità e le prestazioni dei nostri prodotti e la sua curiosità e intuizioni brillanti hanno plasmato non solo la nostra cultura tecnologica, ma anche i valori alla base di ciò che siamo”.

Attività filantropiche

Bob credeva anche fortemente nel favorire la crescita di futuri scienziati e tecnici all'interno della sua comunità. È stato amministratore della University of Delaware Research Foundation e membro del consiglio di amministrazione accademico.

Nel 1998, Bob e sua madre, Vieve Gore, finanziarono la costruzione di un modernissimo edificio scolastico nel campus universitario, battezzato Gore Hall in onore della famiglia. Nel 2013, Bob e sua moglie Jane hanno contribuito allo sviluppo di avanzati laboratori di ricerca scientifica e ingegneristica presso l'Università, a loro dedicati. Bob ha inoltre sostenuto con importanti contributi l'Università del Minnesota e altre istituzioni.

Il nipote di Bob, l'attuale presidente del consiglio di amministrazione di Gore Bret Snyder, ha così commentato la preziosa eredità dello zio. “Lo spirito innovativo di Bob ha plasmato la nostra azienda sin dall'inizio, aprendo la strada al miglioramento della qualità della vita e ai progressi in tanti settori industriali favoriti da W. L. Gore & Associates. Faremo fruttare la sua eredità, con l'impegno a intraprendere nuove strade e sviluppare soluzioni che rendano il mondo un posto migliore".

Bob lascia la moglie Jane e una grande famiglia che comprende figli, nipoti e pronipoti, oltre a quattro fratelli e sorelle (Susan Gore, Ginger Giovale, David Gore, Betty Snyder) e altri componenti della famiglia allargata.

Sarà comunicato il programma delle cerimonie commemorative.

Chi siamo

W. L. Gore & Associates è un'azienda globale attiva nel campo della scienza dei materiali con la missione di trasformare l'industria e migliorare la vita umana. Dal 1958 Gore risolve complesse problematiche tecniche in ambienti impegnativi – dallo spazio profondo alle cime più alte del mondo, fino agli organi interni del corpo umano. Con circa 10.500 Associati e una cultura fortemente orientata al lavoro di squadra, Gore genera redditi annui superiori a 3,7 miliardi di dollari.

Contatto media

Amy Calhoun
+1 302 593 4706
Contact by email